domenica 31 dicembre 2006

MPD - Psycho (Sho-U Tajima - Eiji Otsuka)

Vol.1-10
In corso di pubblicazione.

Storia: nel panorama di milioni di manga mediocri che saturano il nostro mercato, questa è una piccola perla di follia e violenza. Nonchè un esempio di narrazione complessa e teoria del complotto, che parte dalla trama lineare dell'indagine, per poi entrare nel mondo morboso dei serial killer e alla fine creare un mosaico a scala planetaria di organizzazioni segrete dedite alla sperimentazione genetica. I rimandi alla cultura mediatica sono veramente tanti e interessanti: dal thriller (Seven in testa) all'action movie (Speed e Die Hard), passando per l'horror e lo splatter. Nessuno sa nulla. Nemmeno i protagonisti. Tajima organizza la trama in modo tale che il lettore sia sempre all'oscuro: anche quando viene svelato un pezzo importante del mosaico, decine ne rimangono coperti e spingono a leggere ancora e ancora. Se non vi impressionate facilmente...

Disegni: il segno di Otsuka è accattivante. Limpido, cristallino, impietoso nel rappresentare la violenza, realistico al punto che non voglio conoscerne le fonti di documentazione. Gli sfondi sono centellinati sul vasto numero di pagine, dando origine a una rappresentazione scarna ed essenziale. Adoro i pavimenti a scacchi bianchi e neri, il sangue che schizza, i bambini-killer. Me li ha fatti amare lui.

Nessun commento: