mercoledì 27 dicembre 2006

The Walking Dead (Robert Kirkman - Tony Moore - Charlie Adlard)

Vol.1: Giorni Perduti (Days Gone By)
Vol.2: Il Lungo Cammino (Miles Behind us)
Vol.3: Safety Behind Bars
Vol.4: The Hearth's Desire
Vol.5: The Best Defence
Vol.6: The Sorrowful Life

Storia: non mi sentirete mai recensire storie di merda. I miei sono consigli per gli acquisti. Che si sforzano di essere oggettivi. Ma quello che leggerete qui, sulle tavole di Walking Dead, non può che essere osannato. Kirkman realizza un romanzo psicologico di vastissimo respiro, ancora e per fortuna lungi dalla sua conclusione, che acquista spessore man mano. L'horror è il sottofondo, il pretesto. I colpi di scena fioccano improvvisi alla bocca dello stomaco. I personaggi, le sottotrame, l'umanità sono i veri protagonisti. E il genere "zombie", tutto a un tratto, riprende vita.

Disegni: Moore realizza i disegni del Vol.1, belli, evocativi, espressivi. Ma le sue cover sono le vere bombe. Vi invito a cercarle tutte sul web, o a collezionare i comics originali solo per potervele gustare: sono il prologo ideale a ciascun capitolo, soprattutto quando alle matite subentra il bravo Adlard (dal Vol.2) dal segno più scuro, drammatico, angosciante.

Colori: il progetto è realizzato in scala di grigi. Nel primo volume i grigi sono illustrativi e essenziali alla lettura, sul segno quasi a linea chiara di Moore. Dal Vol.2 regalano l'atmosfera plumbea e pesante, nonchè ulteriore volume alla china già ricca e completa.

Nessun commento: