domenica 11 febbraio 2007

The Losers (Andy Diggle - Jock)

Vol.1: Aprire al buio (Ante up)
Vol.2: Rilanciare senza limite (Double down)
Vol.3: Tris di re (Trifecta)
Vol.4: Lotta senza quartiere (Close quarters)
Vol.5: Endgame

Storia: ho voluto, di proposito, aspettare di leggere tutti e cinque i volumi, prima di regalare una recensione (e quindi, come vuole la tradizione, un elogio!) a questo titolo. Anche se sarebbe bastato il primo, di volume.
Gli autori sono inglesi. Diggle si aggira silenzioso e spietato in tutti gli archetipi della spy-story. Stordisce con dialoghi secchi e taglienti. PERFETTI. Scaraventa nella mischia dosando scansione, ritmo e montaggio. Esplode in action scenes che tolgono il fiato (uno su tutti l'inseguimento in moto di Close Quarters). Conclude con una raffica di pugni nello stomaco, che lasciano in bocca quel noto sapore metallico... Sangue, certo.
Gli autori sono inglesi, l'ho detto. E mai l'America è stata vista da occhi più impietosi e lucidi.

Disegni: Jock ha raggiunto fama ed importanza con questo lavoro. Il suo segno nero e le sue ombre noir dal sapore milleriano danno all'azione una drammaticità reale. Nel bene e nel male, con le sue contraddizioni e i suoi eroismi, questa che state leggendo è l'America. Quella vera. Fateci l'abitudine.

Colori: semplici ed efficaci sul nero potente dei disegni. Tinte piatte e pochi gradienti.
Un segnalibro sul lungo flashback di Trifecta: ombre nette e luci che tagliano la china creano una variazione al codice classico, innovativa e interessante.