giovedì 9 agosto 2007

Planet Hulk (Pak - Pagulayan)

Direttamente dagli States, mi arriva questa BOMBA hardcover di 400 e rotte pag, sovracopertabrossuratapatinatacoicontrocazzi.
Un'edizione ultralusso per quello che secondo me è l'eroe noir più trasgressivo e complesso di casa Marvel.

Pak confeziona una storia fantasy/sci-fi alla Star Wars, con imperatori criminali, resistenze, profezie, mutaforma, spade e guerriere taaanto fiche.
Hulk è un novello conan, che arriva sul pianeta Sakaar, in esilio forzato dalla Terra per opera dei suoi "amichetti" supereroi.
Troverà la sua compagnìa (the Warbound) e salverà il pianeta, il suo nuovo mondo. (O forse no??? Può Hulk, il distruttore per eccellenza, essere un salvatore?!?)

Pagulayan interpreta il green scar con una potenza inaudita. Hulk nelle sue matite è l'incarnazione del potere. Invulnerabile, inarrestabile, incredibile.

Nella mia splendida hardcover edition, che narra il ciclo completo di Planet Hulk e ne anticipa la continuazione in World War Hulk, appaiono in coda schede di personaggi, ambienti, mappe stellari e delle città, un trattamento completo del mondo in cui il nostro eroe si trova a "spaccare".
Ottima chiusa di un prodotto impeccabile.

Da divorare, affamati e molto incazzati.

Nessun commento: